Salta navigazione
Le tue preferenze sono state salvate
Puoi aggiornare le tue preferenze di contatto in qualsiasi momento nella sezione Le tue preferenze di contatto de Il Mio Account. Se hai un account Dyson puoi effettuare l'accesso qui sotto per gestire tutte le opzioni di contatto (inclusi telefono, sms e posta).
Feature Motif
A Dyson Supersonic laying on Valentine's Day hearts.

Love Is In The Air: come la storia d'amore tra Dyson e la tecnologia basata sul flusso d'aria ha resistito alla prova del tempo

Quest'anno, Dyson celebra San Valentino con uno sguardo approfondito all'esclusiva ingegneria del flusso d'aria che alimenta la sua range di prodotti per la cura dei capelli: lo styler Dyson AirwrapTM e l'asciugacapelli Dyson SupersonicTM

  • Il lungo sodalizio con la tecnologia basata sul flusso d'aria è stata al centro del percorso ingegneristico di Dyson fin dall'inizio. A partire dal DC01 nel 1993, il flusso d'aria è stato al centro dello sviluppo degli aspirapolvere Dyson attraverso la pionieristica tecnologia ciclonica dell’azienda. Quando l’applicazione del concetto di flusso d’aria è stata estesa nei ventilatori e purificatori, Dyson ha progettato macchine per moltiplicare e proiettare ulteriormente l'aria prima di fare un ulteriori step, concependo la gamma Dyson per la cura dei capelli, che utilizza il flusso d'aria e temperature più basse per ottenere gli stessi stili, mantenendo la salute dei capelli riducendo la dipendenza dal calore elevato. Il flusso d'aria è una parte fondamentale del DNA Dyson. Nelle parole di James Dyson, "per arrivare a una soluzione, hai bisogno di una rabbia appassionata per qualcosa che non funziona bene". La storia di Dyson si concentra sulla soluzione di problemi che gli altri ignorano, reinventando ciò che ormai è passato e ingegnerizzando il futuro – ma, senza dubbio, il flusso d'aria rappresenta una lunga storia d’amore.

    La tecnologia Dyson Air Multiplier™

    Tutto è iniziato quando gli ingegneri Dyson hanno iniziato a studiare la cura dei capelli nel 2012, investendo 50 milioni di sterline nello sviluppo della prima tecnologia dedicata ai capelli di Dyson. Gli ingegneri dell’azienda hanno scoperto che un potente flusso d'aria poteva essere generato se l'aria veniva condotta in un motore e accelerata su un'apertura anulare - questa è l'iconica testa a forma di anello che può essere riconosciuta solo come il primo asciugacapelli in assoluto di Dyson, e nel 2016 è stato lanciato l'asciugacapelli Dyson Supersonic™.

    Il modello tradizionale e la tecnologia del tradizionale asciugacapelli avevano visto ben pochi cambiamenti dagli anni '60. Gli asciugacapelli tradizionali hanno spesso un flusso d'aria debole e sono alimentati da motori ingombranti, il che significa che sono lenti ad asciugare. Per risolvere questo problema, Dyson ha inventato il motore digitale Dyson V9, un motore che è fino a otto volte più veloce dei motori degli asciugacapelli tradizionali, permettendo all'asciugacapelli Dyson Supersonic™ di muovere oltre 13 litri d'aria ogni secondo.

  • The Dyson Supersonic hair dryer used in a test.
  • Ci sono volute 25 variazioni dell'apertura anulare perché gli ingegneri Dyson mettessero a punto il perfetto compromesso tra rumore e prestazioni. Quando gli ingegneri hanno portato James Dyson nella camera acustica per vedere i risultati di un impianto pre-prototipo, James ha creduto che gli ingegneri avessero abbassato la potenza della macchina per renderla più silenziosa. James mise la sua mano davanti all'anello dell'amplificatore d'aria e fu preso alla sprovvista dalla forza del flusso d'aria. In quel momento nacque la tecnologia brevettata Air Multiplier™ di Dyson.

  • Il fenomeno aerodinamico "Effetto Coanda"

    Solo due anni dopo che l'asciugacapelli Dyson Supersonic™ è stato lanciato, Dyson ha rivelato un nuovo modo per asciugare e dare stile ai capelli con un unico strumento: lo styler Dyson Airwrap™, lanciato nel 2018. L’apparato ingegneristico all'interno di Dyson Airwrap™ ha rivoluzionato ancora una volta il segmento degli strumenti tradizionali dedicati allo styling. La domanda sulla bocca di tutti era: come fa lo styler Dyson Airwrap™ ad arricciare i capelli con l'aria? La risposta: attraverso l'effetto Coanda.

    Cos'è l'effetto Coanda?

    L'effetto Coanda è un fenomeno aerodinamico. L'aria, quando viene spinta alla giusta velocità e pressione, segue naturalmente una superficie adiacente, attirando l'aria circostante. Lo styler Dyson Airwrap™ sfrutta questo fenomeno creando un vortice d'aria che gira intorno ai cilindri di forma cilindrica dello strumento. I cilindri attirano i capelli attraverso il flusso d'aria, portando i capelli ad avvolgersi intorno al cilindro e arricciandoli facendo leva sul vortice d'aria.

    • The Dyson Airwrap barrels in RDD.

    Ci sono voluti circa 500 prototipi per perfezionare i cilindri arricciacapelli presenti sullo styler Dyson Airwrap™. I primi due impianti di sviluppo iniziale di Dyson Airwrap™ sono stati realizzati in coppia. Gli ingegneri Dyson li crearono fianco a fianco e i due impianti non dovevano essere separati, portando coloro che ci lavoravano a chiamare i due impianti Barbie e Ken come la popolare coppia di bambole di moda - un dettaglio perfetto per i fan Dyson che festeggiano San Valentino quest'anno. 

Press contacts

Dyson Newsroom

The latest news from Dyson